Probabilmente ad un certo punto vi sarete chiesti cosa sono le criptovalute o criptomonete. Le criptovalute sono monete digitali il cui scopo è quello di sostituire la moneta convenzionale. Le criptovalute cercano di risolvere i problemi presentati dalle monete tradizionali, come il controllo centralizzato, la mancanza di trasparenza, la mancanza di anonimato e la facilità di manipolazione.

Con le criptovalute è possibile eseguire le stesse azioni come con il denaro tradizionale, la differenza principale è che le criptovalute non hanno formato fisico, cioè non ci sono banconote di criptovalute.

Cos’è Blockchain

Per comprendere i principi delle criptovalute dobbiamo prima di tutto parlare di Blockchain. Chiamiamo Blockchain o catena di blocchi una tecnologia rivoluzionaria su cui lavorano Bitcoin e altre monete criptate. Blockchain è un database distribuito e sicuro che non ha un proprietario. Tutti possono liberamente consultare le informazioni in esso contenute. Quando qualcuno vuole modificare le informazioni in Blockchain, è necessario che il resto della comunità approvi il cambiamento.

Nelle criptovalute come Bitcoin la Blockchain agisce come il libro delle transazioni dove registra quanti soldi ci sono in ogni portafoglio e quali sono stati i movimenti di denaro tra di loro. Il contenuto della Blockchain è immutabile: nessuno può alterare le informazioni in essa contenute in modo maligno. Chiunque può consultare come è avvenuto il movimento del denaro fin dal suo inizio e nessuno può alterare le sue informazioni, quindi diciamo che le criptovalute che utilizzano Blockchain sono trasparenti e non ci può essere corruzione.

Pagamento passo dopo passo con le criptovalute

Immaginiamo che Paolo voglia mandare dei soldi a Maria. Ognuno di loro ha un portafoglio di Bitcoin.

  1. Maria manda la sua chiave pubblica a Paolo, l’equivalente del suo numero di conto corrente bancario.
  2. Paolo accede al suo portafoglio con la sua chiave privata ed effettua un trasferimento al portafoglio di Maria.
  3. La rete Bitcoin genera un blocco in cui la transazione in attesa di Paolo è accanto ad altre transazioni in attesa di conferma.
  4. Il blocco in attesa di conferma viene trasmesso a tutti i nodi della rete.
  5. I minatori eseguono un test di lavoro per confermare il blocco in questione. Il primo minatore che risolve correttamente il problema riceverà la commissione corrispondente.
  6. Il blocco confermato dal lavoro dei minatori si diffonde su tutta la rete.
  7. La transazione si considera confermata, Maria ha già i soldi di Paolo.

Controllo decentralizzato

Una delle caratteristiche più interessanti delle monete criptate è che sono decentralizzate. Non vi sono persone o entità che li controllano, per cui nessuno può alterare le informazioni registrate nei libri o registri delle transazioni. Nella moneta tradizionale, le banche hanno i propri libri contabili, quindi dobbiamo fidarci di loro perché non alterano tali informazioni a piacimento.

Perché ci sono così tante criptovalute?

Tutte le criptomonete sono variazioni di Bitcoin, la prima criptomoneta. Tutte le criptovalute derivate da Bitcoin sono destinate a migliorarlo, i cambiamenti più frequenti sono:

  • Cambiamento del meccanismo del consenso, poiché per estrarre un blocco di Bitcoin è necessario consumare una grande quantità di elettricità e dal punto di vista ecologico è inefficiente.
  • Variazione della quantità di moneta in circolazione: alcune di esse non hanno nemmeno il massimo dell’offerta, in modo da poter creare più monete senza limiti.
  • Scopi diversi: alcune criptovalute hanno uno scopo diverso da Bitcoin. Mentre Bitcoin è destinato ad effettuare pagamenti, altre criptovalute come Ethereum consentono l’esecuzione di Smart Contracts.
  • Diverse metriche: più velocità, minori costi di transazione, maggiore anonimato, ecc.
Cosa sono le criptovalute
5 (100%) 1 vote